PACCHI D’ABRUZZO

Listener.jpg

Pacchi su pacchi!!! Venghino signori venghinooo!!!
Come ti creo falsi problemi e false soluzioni per spillare soldi…..soprattutto come ti rompo le palle agli animali e distruggo equilibri millenari (disastro ambientale!), per poi chiedere soldi per risolvere problemi creati proprio da quelli che prendono soldi pubblici per risolverli!!

Allora, ricapitoliamo:
– pacco dei lupi: si allevano ibridi di cani per lupo e si liberano qui e lì, tanto in montagna, soprattutto nei parchi, quanto in città. In montagna per creare squilibri e in città per creare psicosi di massa. Così quando si dovrà risolvere il “problema” dei finti lupi da abbattere, le persone non si opporranno! Almeno così credevano….nel frattempo qualcuno di questi ibridi viene ucciso con fare estorsivo e altri animali, tra cui ungulati, allevati e liberati per aumentare gli squilibri in natura e creare psicosi di massa, anche e soprattutto attraverso i social.

-pacco dei cani:
Per risolvere il “problema” dei finti lupi cosa si fa oltre ai recinti? Si “usano” i cani, ovvio! Usando il nome di una razza di origine abruzzese, il pastore o mastino abruzzese, vengono allevati con soldi pubblici e ceduti a ignari allevatori,a cui magari preventivamente qualcuno aveva ucciso gli animali spacciandoli per uccisioni di lupi, dei “banali” cani bianchi, ceduti e/o venduti come Mastini Abruzzesi, casualmente allevati e venduti però in Maremma toscana (sono abruzzesi e patrimonio regionale abruzzese!!). Portando in giro per l’Italia, ma anche all’estero dei finti Mastini abruzzesi, che vengono spacciati per cani antilupo, ma che cani antilupo Non sono!!! In pratica hanno solo il pelo bianco!!
Anche questi pubblicizzati attraverso i social, in buona parte con soldi pubblici.

– infine il pacco dell’orso!!!:
Come ti creo un falso problema, sempre per trovare false soluzioni su cui speculare chiedendo soldi! Mi piacerebbe sapere come mai per millenni non ci sono mai stati problemi tra la popolazione abruzzese e l’orso e da un paio di anni, invece, siano nati improvvisamente tanti problemi….mi piacerebbe sapere il costo effettivo di ogni recinto elettrificato (cosa che so, perché avendo sempre avuto cavalli, li ho usati spesso!) e quanto chiede il parco alla comunità europea per ogni recinto che “donerà” al malcapitato proprietario di galline, che da millenni convive senza problemi con l’orso….

Inoltre, gira una foto, con cui si pubblicizza un convegno per “cazziare” ed insegnare alla gente del posto (che da millenni convive con gli orsi!), cosa fare e non fare per proteggersi dell’orso confidente!
Ma confidente Perché????
Innanzitutto, vorrei far notare che la foto della locandina è una foto scattata IN natura, a distanza RAVVICINATA, fatta da persone INESPERTE evidentemente e/o non del luogo (ma forestieri!) che sono andate a rompere le palle al povero orso (dall’espressione alquanto perplessa) SUI SUOI SENTIERI e a fare escursioni in cui queste persone giovani ed inesperte hanno portato turisti!! E se l’orso, giustamente invaso nei suoi spazi, avesse caricato i disturbatori? Di chi sarebbe stata la colpa?

Per la cronaca, cari “signori” per guida ESPERTA si intende una persona che sappia come muoversi sulle proprie montagne, che ne conosce ritmi e animali e soprattutto che sappia come la natura non vada disturbata e come le persone non vadano messe in pericolo!!!! E di persone così, per fortuna, il parco le ha, poche ma buone, com’è giusto che sia in un ambiente delicato ed importante come quello del Parco Nazionale d’Abruzzo, guide esperte e titolate che sono state a loro volta boicottate come la sottoscritta!!
E invece cosa si fa? Si incentivano e autorizzano escursioni SUI sentieri frequentati e abitati dagli orsi da millenni, spingendo questi giovani inesperte guide ambientali a camminare in quelle zone disturbando letteralmente le attività Millenarie degli animali, animali come l’orso, che hanno una natura schiva e solitaria!!! NON SÌ CAMMINA SUI SENTIERI DEGLI ORSI, cari “scienziati”, e non si mette in pericolo la vita delle persone per giustificare abbattimenti e chiedere soldi per ingabbiare animali e persone!!! Quindi, non solo si va a rompere i coglioni agli orsi spingendoli, spaventati e infastiditi in zone a loro sconosciute, ma si mette anche in pericolo la vita delle persone e degli animali!!!
E questi sono atti Criminali!!! Per cosa? Per chiedere 1000, spendere 100 e intascare 900!!! Non era stata fatta la stessa proposta a me nel 2014 per uno dei miei progetti in via rigorosamente ufficiosa? Eh già….e mi riferisco al progetto di zooantropologia didattica (uno dei sette progetti proposti) che si sarebbe dovuto fare nelle scuole dei comuni del parco e che il parco avrebbe dovuto finanziare per prevenire il randagismo canino, unico progetto per cui i comuni hanno chiesto il finanziamento al arco…purtroppo però, tanto la sottoscritta quanto il comune di Pescasseroli rifiutò di Svendere e regalare a distruttori dell’ambiente progetti tanto validi volti alla Tutela e alla Conservazione dell’ambiente, non della sua distruzione!!
E visto che i progetti erano Tutti validi, si pensa bene di boicottare i progetti approvati dai comuni boicottando la sottoscritta, spingendola e costringendola ad andare via perché impossibilitata a lavorare sui suddetti progetti per motivi di varia natura! Esattamente come si sta facendo da un po’ con orsi e lupi, che vengono costretti a cambiare le proprie abitudini e la propria vita a causa di invasioni altrui e atti di boicottaggio (e questo si chiama Stalking!!!).

E a proposito di tutele e conservazione, perché non parliamo anche dei tre orsi albanesi sequestrati da maltrattamenti nell’est Europa e ospitati senza analisi comportamentale preventiva, per stabilire le conseguenze psicologiche dei maltrattamenti e le loro eventuali conseguenze sul comportamento degli orsi nella loro eventuale interazione con l’uomo!? E ospitati senza essere stati Preventivamente sterilizzati in zone Non idonee alla loro accoglienza, mettendo a rischio non solo i poveri orsi albanesi, ma anche la conservazione dell’orso bruno marsicano (uno degli animali più rari e protetti al mondo) e la vita delle persone che vivono nelle zone circostanti. E chi li ha portati questi orsi? La cui pubblicità sembrava una banale strategia di marketing per attirare consensi pubblici, visto che in quel periodo si parlava di abbattimento imminente dei lupi e dei cani….

Alla faccia delle tutele e della conservazione!!! Complimenti “scienziati”!!!

Carla La Barbera

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...