COPYRIGHT DELL’ANIMA

copyright-dell%27anima

Oggi ho tirato giù dall’armadio (lo confesso singhiozzando a 52 anni) tutta la roba forestale, dal diagonalino alle tute di volo, giubbetti di volo, e mimetiche , tutto tutto….ma non ho gettato nulla compresi guanti, pasubio ecc.  perché in quegli abiti ci sono 29 anni della mia vita, di battaglie, inquietudini ansie , dubbi e una gioia immensa di servire il mio paese in un Corpo senza eguali….pochi maledetti, con capi non sempre all’altezza (o peggio banditi…..), talvolta con le pezze al culo, ma fieri di vestire questa lacera, scolorita divisa, per i nostri ideali, di ambiente, natura, civiltà, educazione, soccorso e servizio verso il cittadino.
Inutile dire che non cambia nulla….fuori sì sembra tutto uguale, tranne il colore della divisa, ed invece, una parte di me è morta dentro, insieme alla divisione dai miei compagni finiti ai VVFF o altrove e con i quali in Italia con i nostri elicotteri, ne ho viste di tutte i colori….4 terremoti, incendi sul monte Rosa, croce sul Gran Sasso di papa Giovanni, incendi in Sicilia, alluvioni in Toscana, incendi senza fine nella mia amatissima città Roma…ed ora l’oblio.
Sì vai al lavoro ma ci vai con le gambe pesanti e la testa pesante perché sei sempre lì a pensare ed, inutile girarci intorno, a rimuginare dentro. Certo c’è chi perde lavoro e soldi, ma noi abbiamo perso dignità e amore verso il lavoro stesso.
Il vivere ed affrontare battaglie insieme ai miei colleghi, mi aveva in 29 anni cambiato profondamente nei rapporti umani, e in tutti noi del Centro Operativo Aereo almeno, aveva generato un sistema di relazioni, seppur costellato talvolta da feroci discussioni, a prova di tutto, del tempo che passava e sopratutto dei capi che cambiavano (loro passavano ma noi rimanevano li sempre pronti); tutto ciò aveva creato una empatia tra noi forestali ed i cittadini che i “black men” non sanno neanche cosa sia.
Ho riposto la divisa, ma non i miei sogni e speranze, e spero che la giustizia prima o poi arrivi, sopratutto per il nostro amato Corpo.
Vi abbraccio tutti e vi voglio bene a tutti pure se non vi conosco tutti….un forestale ed amico è per sempre

Firma omissis

Ci sono tante cose che danno la misura del cambiamento dei tempi. Siamo passati dalla musica classica al rap, dai film d’autore ai cinepanettoni, abbiamo tolto i giocattoli manuali ai bambini appiccicandoli 20 ore al giorno a schermi di ogni genere.

Si sta svilendo anche il potere evocativo delle parole al quale non si da più alcuna importanza.
Dove voglio andare a parare? È presto detto: possono sopprimerci, accorparci, inglobarci, cancellare la storia e persino i ricordi di ognuno, ma un acronimo non potrà mai sostituire il potere evocativo, la musicalità e l’ampio respiro della parola forestale.
E lì c’è il copyright dell’anima.
Saluti.

Rossano Viscogliosi 

Alla vostra riflessione cari Generali del ex Corpo Forestale che non avete obbiettato!

ma perchè transitando nell’Arma un Forestale diventa “Carabiniere Forestale” E NON INVECE “Forestale Carabiniere” se lo Spirito e l’Onore delle armi è stato concesso e rispettato?

Gaetano Lo Bianco

…come se ti stessero offendendo una mamma morta

Raffaele Seggioli

Il soccorso non ha colori.

Questa sembra essere la logica positivista dei Vigili del Fuoco, un amministrazione fatta di persone propositive.
L’intelligenza passa anche dalla capacità di saper fare autocritica e autoironia.
Tante persone, un solo fine: il soccorso non ha colori.
Grazie di farci sentire “uno” di noi

Firma omissis

… costretto a “fare” il carabiniere solo perché voglio continuare a lavorare nel comparto sicurezza che è il mio lavoro da 33 anni… in attesa dell’esito dei ricorsi…ma in ogni caso non “sarò” mai un carabiniere….sia chiaro….

Firma omissis

Questo accorpamento forzato non fa bene a nessuno. È stata una scelta politica sbagliata fin dall’inizio. A che serve avere 7.000 uomini in più nell’Arma che non si sentono parte dell’istituzione? A nessuno.

Daniele Sinicropi

Un importante collega carabiniere mi diceva ieri che occorre trattare tutto con equilibrio … salvo il non trattenersi, anche smodatamente, nell’inveire contro la … Roma … !!! (risate) … ma riflettevo …

se la Lazio fosse “assorbita” dalla Roma e cancellata dal campionato, L’ AQUILA tatuata sui petti volerebbe ancora? … o no? ….. e per sempre? o no?
solo chi ha vera passione e vero amore può capire

Firma omissis

Strana la sensazione di vivere la vita di qualcun’altro, sembra di essere in una sorta di sospensione vitale. Si galleggia restando in attesa della prossima stazione con scambi di binari per riprendere quelli giusti.

Il problema dei treni è che spesso arrivano in ritardo e a volte deragliano.

Firma omissis

Ti ho amato, onorato e servito, adesso vai via sogno bambino … fai buon viaggio nella Storia d’Italia.

Racconterò la Tua vita affinché nessuno mai ti dimentichi. Per sempre insieme.
Sergio Costa
Annunci

4 thoughts on “COPYRIGHT DELL’ANIMA

  1. Angelica Pisanu 8 febbraio 2017 / 22:07

    Sino all’ultimo ho fatto educazione ambientale. Parlavo della forestale ma negli ultimi tempi, quando si parlava di numero di emergenza ambientalé facevo sempre più fatica a dire: chiamate il 1515. Non sapevo cosa sarebbe successo, se quel.numero dal 1 gennaio 2o17 sarebbe stato solo un ricordo. Cosa sarà di una passione, di un amore, di una missione? Sarà ancora possibile prevenire i danni o ci impiegheranno sono per fini repressivi? Cosa sarà di noi che ci abbiamo creduto tanto?

    Liked by 1 persona

  2. mocellin loris 9 febbraio 2017 / 12:42

    Smettiamola di piangersi addosso. In fin dei conti mantieni il tuo posto di lavoro ed entri in una famiglia prestigiosa qual’è l’arma dei carabinieri. Lo so non è il Corpo Forestale per cui tutti andiamo fieri e lasciare così la nostra storia sicuramente ci fa male, però cerchiamo di andare avanti ed essre fieri di aver fatto parte del GLORIOSO CORPO FORESTALE.

    Mi piace

  3. Lazzaro Manlio Detti 9 febbraio 2017 / 16:13

    L’infame governo del fiorentino con un tratto di penna ha cancellato quasi 200 anni di storia! Alle prossime elezioni politiche ricordiamocelo!!!

    Mi piace

  4. Alfiere 9 febbraio 2017 / 17:12

    Bellissimo sia l’articolo, sia il commento del Dottore, ci si commuove e si fatica a capire chi, con tanta passione e lacrime, ha sempre creduto in se stesso e nel suo lavoro. Dimenticare mai. E” nel DNA.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...