CAPTIVAZIONE

elfo-mago-nel-bosco-pia%c2%b9-grande-senza-scritta

Carissimi amici, cari colleghi, donne e uomini dell’Ufficio centrale e degli Uffici territoriali per la Biodiversità.
Alla mezzanotte di oggi 28 dicembre cesso di essere il dirigente della Biodiversità. Una decisione dell’ultimo CdA del Corpo forestale dello Stato ormai vicino alla morte mi ha tolto l’incarico trasferendomi a Firenze come Vice Comandante regionale della Toscana.
Chiarisco subito che questo trasferimento, apparentemente a mio favore, non è nè sperato nè gradito. Ho la sensazione che sia più una sorta di avvertimento per quelli come me che hanno avuto a cuore sempre la nostra amata Forestale ed in particolare le nostre stupende Riserve naturali.
Considerato che dal 1 gennaio cambieranno per noi anche le regole di espressione sui social, approfitto ora per salutare tutti quanti e per esprimere il mio disappunto.
Lavoro alla biodiversità da più di venti anni, sono stato in Uffici belli che mi hanno dato tante soddisfazioni professionali e mi hanno permesso di assaporare la grande bellezza della nostra professione.
La cosa più bella però è stato l’incontro con le persone, con chi lavora e vive in montagna e con chi opera nella Biodiversità (personale di ruolo e operai OTI e OTD).
Il percorso fatto in questi lunghi anni mi ha arricchito di tante emozioni, di tanta ricchezza umana e anche di tanta esperienza fatta restando sempre in prima linea con gli scarponi ai piedi.
Dopo la mia non cercata promozione e il mio forzato trasferimento a Roma (che mi ha allontanato dalla mia terra, dalla mia famiglia e dai miei amici) ho fatto come faccio sempre: sono ripartito da capo ed ho ritrovato l’entusiasmo per affrontare le responsabilità derivanti dal nuovo ruolo.
Anche questi cinque anni romani sono stati pieni di grandi soddisfazioni e di bellissimi incontri, anche se vissuti in un ambiente decisamente pieno di veleni e trabocchetti.
Sono andato avanti con la mia solita cocciutaggine e mettendo a disposizione di tutto il sistema le mie capacità, la mia preparazione e la mia esperienza.
Per questo avrei voluto guidare io il passaggio della Biodiversità nella nuova collocazione dai Carabinieri.
Questo non per fare resistenza (come ha pensato scioccamente qualcuno), ma per salvaguardare il patrimonio di tradizioni che ci caratterizza, per spiegare bene quale ricchezza umana e naturale si trovi nei nostri uffici e nelle nostre Riserve, per evitare il grosso rischio che la nostra attività sia fraintesa e collocata tra i servizi logistici invece che nei servizi scientifici e di tutela.
Il mio curriculum e la mia storia potevano bastare per farmi pensare di conservare quell’incarico, ma se ciò non fosse bastato era la stima che sentivo nei miei confronti da parte di quasi tutti quelli che operavano nel mio settore che mi rassicurava.
Penso che i Carabinieri avrebbero preferito utilizzare la mia esperienza, la mia conoscenza e la mia passione, per poter evitare scossoni troppo grandi nel passaggio alla nuova situazione. Invece è arrivata prima la logica di un palazzo cadente e moribondo a scompigliare le carte in tavola proprio nel momento più delicato.
A conclusione della mia emozionante avventura nella Biodiversità, voglio ringraziare di cuore tutti quelli che hanno lavorato con me e mi hanno permesso di ottenere grandi risultati nonostante la carenza di mezzi, di fondi e di personale e l’ostilità di molti.
Vi stringo tutti in un grande abbraccio e vi lascio la missione di non mollare nella vostra (nostra) azione di tutela e valorizzazione delle aree protette a noi affidate.
Sono certo che la nave continuerà a navigare anche se non sono più io al timone.
Grazie davvero a tutti.

Alessandro Bottacci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...