L’AQUILA E IL BRACCOBALDO

aquila-reale-forestale

Voglio qui brevemente illustrare, quella che è stata l’attività del personale del Corpo Forestale dello Stato e quello che essa ha significato, soprattutto per le popolazioni montane, dal dopoguerra ad oggi. Proprio perchè in questi giorni, si sta procedendo con una fretta direi inaudita, allo smantellamento del Corpo Forestale dello Stato, in ragione dei presunti risparmi, in tempo di conteniemnto delle spese, che il Governo ha deciso di concretizzare.

Il Corpo Forestale dello Stato è un Corpo di Poliza armato dello Stato, ad ordinamento civile. Negli anni scorsi, è stato chiamato anche a svolgere attività tecniche, finalizzate ai rimboschimenti, al controllo delle utilizzazioni boschive e al controllo degli interventi al fine di salvaguardare l’integrità a livello idro-geologico dei versanti e delle montagne.

Si è occupato di dirigere e coordinare le attività di spegnimento degli incendi boschivi e, a tal proposito, molti sono i colleghi rimasti vittime e morti avvolti dalle fiamme. (Che il Signore possa farli riposare in pace e che possano perdonare gli uomini senza memoria di oggi).

Negli anni successivi e fino ai nostri giorni, per la necessità di contrastare i reati sempre più numerosi, che principalmente penalizzano l’ambiente e il settore agro-alimentare, il Corpo ha assunto decisamente più i connotati di Forza di Polizia, lasciando gradualmente il ruolo tecnico agli altri enti, in particolare alle Comunità Montane, Provincie e Comuni.

Da Zamberletti in poi, soprattutto, il Corpo è divenuto anche un punto di riferimento importantissimo, per la Protezione Civile in Italia, e soprattutto nelle zone di Montagna. Molto spesso, in occasione di molte tragedie, il personale CFS si è trovato ad essere impegnato a salvare molte vite umane in quanto in quelle zone vi è arrivato per primo, grazie alla distribuzione capillare che c’era sul territorio montano dei nostri Comandi Stazione.

In montagna spesso la presenza del CFS era la presenza dello Stato e, salvo le defezioni che ci sono in ogni struttura composta da uomini, il personale del CFS è sempre stato ben tollerato e benvoluto dalla gente di Montagna.

Il personale del CFS ha in genere effettuato il proprio servizio con abnegazione, con pochi mezzi e poche strutture, mettendoci talvolta anche del suo, con umiltà e senza contare le ore, per il bene della gente, della Natura e di tutte le sue manifestazioni, contribuendo in modo significativo a mantenere le bellezze paesaggistico-ambientali della nostra bella Italia e a tutelare i prodotti alimentari, per la salute dei nostri fratelli italiani.

Non hanno curato in genere l’immagine i Forestali in Italia, ma non hanno avuto il terrore di sporcarsi gli anfibi di fango, quando c’è stato bisogno di tendere una mano alla gente in difficoltà.

Non hanno avuto paura, i Forestali, dei temibili bracconieri che ci hanno anche sparato contro, riducendo in fin di vita alcuni di noi.
Non hanno avuto paura i Forestali, di niente.

Hanno fatto sempre il proprio dovere, salvo rare eccezioni, mantenendo fede al Giuramento fatto alla Repubblica.

Certo i Forestali mai si sarebbero aspettati di vedere la loro Aquila abbattuta dopo 194 anni……dopo 194 anni la nostra Aquila è stata impallinata a morte. Ma sappiate, uomini di corta memoria, che la nostra Aquila volerà sempre nelle nostre menti e nei nostri cuori, libera e alta, fuori dalla portata dei fucili più moderni, e da lì nuovamente nei cieli della nostra Patria!!!

Mauro Cheli

Annunci

4 thoughts on “L’AQUILA E IL BRACCOBALDO

  1. Erika Ranzi 12 novembre 2016 / 15:36

    Che vergogna.E ho rabbia,perchè è come urlare e nessuno ti ascolta,ti sente.Abbiamo mimnistri di Governo che fanno ciò che vogliono.Togliere i diritti.Il premier ha avuto il coraggio di eleminare l’articolo 18.Col quale un dipendente grazie a quello aveva il diritto di appelllarsi a un giudice per essere reintegrato se lincenziato senza giustificato motvo.Adesso vuole modificare la costituzione,Una costituzione nata con lotte e sangue e lui e tutta la sua combriccola vogliono toglierci il diritto di voto, di scegliere.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...