Soppressione del Corpo Forestale dello Stato, catastrofe per la natura e la democrazia italiana‏

I cittadini della Campagna #SalviamolaForestale denunciano quale catastrofe sarebbe per l’Italia, la soppressione del Corpo Forestale dello Stato, non solo per la salute e la tutela di ogni essere vivente sul territorio nazionale, ma anche per la società civile e lo Stato democratico.

Da tempo, attraverso un diffuso e capillare sistema di “nominati” (la cui rete va dal premier all’assessore comunale), i potentati economici sono riusciti a collocare “decisionisti”, i quali non sono stati filtrati dall’elettorato e che, oltretutto in odore di affiliazione, esautorano i rappresentanti del popolo.
Oggigiorno, i grandi affari sono costituiti dallo smaltimento dei rifiuti tossici industriali e dalla movimentazione terra per le piccole e grandi opere.
Infatti, abbandonati i traffici come droga e prostituzione, da sempre perseguiti dalle polizie generaliste, gli illeciti sono oggi commessi dalle nuove eco e zoomafie, sulle quali solo il Corpo Forestale dello Stato ha la strumentalità e la specifica professionalità d’indagine.
 
Quindi a trarre vantaggio dallo smembramento della Forestale saranno le mafie.
Questo a Renzi è stato detto e dimostrato da tutti: da associazioni ambientaliste, animaliste, culturali, sportive; da rappresentanze di categoria ; dall’antimafia tutta (procure, commissioni parlamentari, associazioni).
Quindi Renzi è accusato di essere o ottusamente incapace, oppure arrogantemente antidemocratico, oppure occultamente colluso.
 
A chiarire e completare il disegno renziano, è il contrastatissimo tentativo di accorpare la Forestale ai Carabinieri.
L’arma militare estenderebbe le sue funzioni di controllo e schedatura dei cittadini italiani anche al controllo e militarizzazione del territorio nazionale, dogane comprese, qualora assorbisse le strutture, i terreni demaniali e le competenze della Forestale, polizia civile di prossimità, dedita alla prevenzione del reato, alla tutela ambientale e all’educazione ecologica.
Quindi è più di un sospetto che Renzi, o scientemente o cialtronescamente, sia un liberticida.
prof. Antonella Giordanelli
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...